Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Scarica le App per iPhone e iPad

Addominali scolpiti: non è un sogno ma realtà. Ti bastano 6 esercizi

Addominali scolpiti: non è un sogno ma realtà. Ti bastano 6 esercizi

Esistono davvero tantissimi esercizi per avere addominali scolpiti ed un addome tonico e in forma. Oggi, in questo articolo, ve ne illustro 6, che potete ripetere, magari alternando i giorni oppure, se siete super allenati, anche tutti i giorni. 

Avere un addome piatto e tonico è sempre stato il sogno di ogni persona. Ma purtroppo tra avere addominali scolpiti e la realtà dei fatti c'è sempre di mezzo l'odiata "pancetta" che spunta sempre fuori dai pantaloni, muscoli che tendono a rilassarsi e ad apparire poco tonici e piacevoli alla vista, gonfiori addominali e addome prominente. Non abbiate paura! Ho studiato per voi una sequenza di esercizi per addominali scolpiti che migliorerà l'aspetto del vostro addome in pochissimo tempo. Basta avere costanza e non lasciarsi sopraffare dalla fatica e dall'affaticamento dei primi giorni.

Se ripeterete questi esercizi per circa 30 o 60 secondi ciascuno, tutti i giorni o ogni due giorni, avrete - ve lo garantisco - risultati garantiti e visibili.  

La sequenza è studiata per sollecitare, in modalità diversificate e molteplici, i muscoli dell'addome, accrescendone il tono, stimolando la circolazione e favorendo la rimozione dei liquidi in eccesso o lipolisi. 

Il mini training per avere addominali scolpiti

  1. Primo esercizio: assumi posizione supina, con gambe piegate, talloni appoggiati al suolo, braccia tese ai lati delle orecchie e mani unite sopra alla testa. Ora espira e attiva l'addome, sollevando le spalle e la testa dal suolo. A questo punto inspirate e tornate alla posizione in cui avete cominciato l'esercizio.
  2. Secondo esercizio: porta ora le mani alla nuca, tieni le spalle staccate dal pavimento e solleva le gambe, tese e unite, verso il soffitto. Falle scendere lentamente verso il suolo, avendo cura di tenere la schiena il più possibile attaccata a terra, per evitare dolori e affaticamenti: il tuo ombelico, per darti un'idea, deve essere come risucchiato dal pavimemto. Ora risali ripetutamente, senza mai disunirle.
  3. Terzo esercizio: blocca le gambe, mantenendole unite e tese, in modo che siano sollevate a formare un angolo di circa 45 gradi da terra. Stendi le braccia ai lati della testa. Senza appoggiare al suolo le spalle e le gambe a terra, respira regolarmente e conserva la posizione eseguendo una contrazione isometrica. Fai attenzione a non staccare la zona lombare da terra.
  4. Quarto esercizio: assumi una posizione di partenza supina, con le gambe al suolo, unite e tese. Incrocia ora le braccia sul petto e stacca il busto da terra, espirando e tentando di metterti seduta. In questo caso il movimento deve essere prodotto dalla spinta e dalla contrazione dell'addome, che non deve mai allentare il tono neppure quando discendi. Cerca sempre di controllare il movimento, incurvando la schiena fino a formare una sorta di C. Ogni volta che risali, cambia l’incrocio delle braccia sul petto.
  5. Quinto esercizio. Mettiti seduta, gambe unite e piegate, piedi in appoggio a terra. Inclina il busto all’indietro più che puoi, incurvando la schiena a C. Estendi le braccia davanti al petto, unisci i palmi delle mani ed esegui delle torsioni del busto verso destra e verso sinistra, per far lavorare gli obliqui. Durante l'esecuzione dell'esercizio non restare mai in apnea, ma ricordati di respirare regolarmente ad ogni torsione.
  6. Sesto esercizio. Assumi la posizione della quadrupedia, mettiti in plank, ovvero stai in appoggio sulle braccia tese e sulle punte dei piedi. Porta alternativamente un ginocchio verso la spalla opposta, espirando ogni volta e inspirando quando estendi di nuovo la gamba. Utilizza gli addominali per mantenere stabile la posizione, senza mai inarcare la schiena. Alla fine conserva la plank con una contrazione isometrica, contando 5 respiri.

Fonte dell'articolo: http://www.silhouettedonna.it/fitness/addominali-scolpiti-con-6-esercizi-58097/ di Emanuela Bruno

Dicono di Luca

  • Dicono di Luca
    Luca prima di un professionista serio e appassionato è una persona generosa, attenta, congruente, leale e onesta. Queste qualità le trasporta totalmente nel proprio lavoro,...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Caro Luca, Sono molto contento e onorato di scriverti questa semplice lettera! Ci siamo allenati un paio di volte ma, permettimi, dopo più di 30 anni di allenamenti semi-pro come...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Non amo sport, nè fitness, nè pilates, ho sessant'anni, faccio l'avvocato e il mio sport preferito è poltrire sul divano. Risultato: mal di schiena, spalle curve,...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Grande istruttore, professionale e professionista. Molto paziente, attento e capace di motivare. Riesce (anche laddove credi che sia impossibile) a farti svolgere al meglio gli esercizi. Simpatico...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Luca sei un personal trainer fantastico, è un piacere seguire le tue lezioni, hai sempre un attimo di attenzione per tutti. Nonostante tutti i tuoi impegni e il tuo ruolo di guru in molte...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Competenza e professionalità sono le qualità che ho riscontrato in Luca quando, qualche anno fa, ho iniziato la mia formazione. In quell'occasione il suo insegnamento fu per me...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Dopo anni di palestre ho incontrato Luca e ho capito cosa significa ottenere risultati.  Luca è un professionista, molto attento e innovatore. Con un grande pregio: la...
    Dicono di Luca
  • Dicono di Luca
    Luca è veramente un professionista oltre che una persona squisita e con il senso dell'umorismo, cosa che non guasta mai. Lavoro con lui da circa un mese e mi sta facendo scoprire muscoli...
    Dicono di Luca